Prestito per Sposi

Prestito per i Futuri Sposi

Il finanziamento per gli sposi è un prodotto dedicato interamente alle coppie che intendono sposarsi anche in un periodo in cui magari non possono contare su una liquidità che permetta loro di affrontare il matrimonio in maniera serena.

Questo tipo di finanziamento è definito finalizzato poiché il denaro richiesto ha uno scopo preciso, di cui il finanziatore è quindi a conoscenza. La somma richiesta per il finanziamento infatti servirà a coprire le spese legate al matrimonio già celebrato da non oltre un anno.

E’ possibile pagare con questa cifra il ricevimento, la chiesa, i trasferimento, le bomboniere, le partecipazioni e persino gli abiti degli sposi o degli invitati.

L’offerta attuale di finanziamenti sposi è molto varia ed è proposta da molte società operanti online, così come dalle più tradizionali banche o i regolari intermediari finanziari autorizzati dallo stato.

Quando alle società online è sempre utile confrontare i vari preventivi personalizzati gratuiti che queste mettono a disposizione con un paio di click, perché spesso sono quelle che risultano essere più competitive sia in termini di tempi di erogazione sia in termini economici (molto spesso le spese di istruttoria sono completamente abolite).

Quanto al finanziamento di per sé, la somma da richiedere varia nel suo massimo da ente ad ente, solitamente però si parla di cifre comprese tra i 2500 ed i 30 mila euro.

Questi soldi, una volta verificata la situazione economica del richiedente, che può essere uno degli sposi ma anche un parente, viene erogato tramite assegno circolare o bonifico bancario: in questo modo i soldi arrivano direttamente nelle mani del richiedente senza ulteriori passaggi.

Il cliente poi può pagare le rate mensili (a tasso fisso) nella maniera che concorda con l’ente. E’ possibile utilizzare il RID, ovvero farsi scalare i soldi dal proprio conto corrente in maniera automatica tutti i mesi, oppure si può chiedere, ove previsto, una trattenuta mensile dalla busta paga.

In ogni caso l’ammontare della rata viene deciso dal cliente nel momento in cui si firmano gli accordi con l’ente erogatore.

Da questo poi dipende solitamente il periodo che serve ad estinguere il pagamento, che in genere varia dai 12 ai 120 mesi, anche in base alle politiche adottate dall’ente.

In ogni caso la legge tutela tutti i clienti che chiedono finanziamenti sposi o di altro tipo perché permette loro di estinguere il prestito in una unica soluzione nel momento in cui ne abbiano la forza economica.

Your email will not be published. Name and Email fields are required.