I prestiti con Cessione del quinto della pensione INPS

I pensionati INPS, in quanto pensionati del Istituto nazionale di previdenza sociale , hanno diritto a questa formula di finanziamento grazie al decreto legislativo 180/50. Il decreto originario, ovvero la stesura del 1950, garantiva il diritto al prestito tramite cessione del quinto ai soli dipendenti dello stato.
Ora grazie alla legge Finanziaria del 2005 il diritto a richiedere i prestiti con cessione del quinto è stato esteso anche ai pensionati INPS.
Possono fare richiesta di prestito tramite cessione del quinto della pensione i pensionati INPS che non abbiano ancora compiuto I 75 anni di età.

Con i prestiti tramite cessione del quinto della pensione i pensionati INPS avranno i seguenti vantaggi:

 

* Tasso agevolato e fisso.
* Rata fissa per tutela durata del finanziamento
* Tutela assicurativa (rischio vita, polizze assicurative già compresa nelle rate)
* Nessuna spesa d’istruttoria
* Libertà di chiudere il finanziamento in qualsiasi momento.
* Possibilità di cancellare vecchi prestiti e avere un unica rata.
* Acceso anche in presenza di altri prestiti personali o mutui in corso.
* Sono erogati anche in presenza di disguidi bancari (protesti, pignoramenti,segnalazioni al CRIF ecc)
* Non servono garanti  (firma singola).

 

Esclusioni:

• Non è possibile procedere con la richiesta di prestito se si percepisce pensione di reversibilità corrisposte a più contitolari
• Sono escluse le pensioni d’invalidità.
• Pensioni sociali inferiori a € 550,00

L’iter dei prestiti con cessione del quinto per i pensionati INPS è molto rapida e dunque la liquidazione è  veloce!

Iter cessione del quinto

I documenti necessari per avviare in modo rapido la pratica di prestito con cessione del quinto INPS sono:

• Carta ID
• Cod Fisc
• Modello OBIS-M
• Modello Cud