Ottenere liquidità con il rinnovo della cessione del quinto.

Se hai già una cessione del quinto e hai bisogno di un ulteriore prestito prima di tutto valuta il rinnovo della cessione del quinto.

Con il rinnovo della cessione del quinto, infatti, puoi ottenere facilmente nuova liquidità mantenendo i vantaggi del precedente prestito!
Il rinnovo di una cessione del quinto in fatti comporta l’erogazione di un nuovo prestito che comprende la somma necessaria bonificare il vecchio prestito più il nuovo importo di cui hai bisogno.
Con un esempio si chiarisce il funzionamento del rinnovo.

Supponi di avere una cessione del quinto con una rata di €200 di cui restano 20 rate ancora da pagare e di avere necessità di una liquidità aggiuntiva di €6.000
Prima di tutto ti verrà fatto il cosiddetto pro-quote;conteggio estintivo-quote;: un calcolo che serve per valutare la somma necessaria estinguere il prestito precedente.

Questo calcolo in breve è dato dalla rata mensile moltiplicata per il numero di rate residue meno gli interessi, più eventuali costi per l’estinzione anticipata. Ritornando all’esempio e ipotizzando per il debito residuo ammonti a circa 4000€, il rinnovo della cessione del quinto ammonterà a €10.000 che verrà ripartito in: € 4000 per bonificare la precedente cessione del quinto e € 6.000 di liquidità.
In questo modo,potrai avere a disposizione più credito, senza aumentare la rata: posticiperai semplicemente la data di scadenza della cessione del quinto!

Condizioni per il rinnovo della cessione del quinto

L’unica condizione necessaria per poter richiedere un rinnovo della cessione del quinto è che siano trascorsi almeno i 2/5 della durata originaria del prestito.  Se, ad esempio, il contratto di cessione del quinto prevede una durata di dieci anni, è possibile richiedere il rinnovo dal quarto anno in poi.
Il rinnovo della cessione del quinto può essere richiesto da tutti i dipendenti statali, i dipendenti pubblici, i dipendenti privati e i pensionati.