Quota cedibile e cessione del quinto

Oct 19, 2020 (0) comment

Quando si parla di quota cedibile si parla di cessione del quinto. La quota cedibile infatti è uno dei pochissimi documenti richiesti per poter stipulare un contratto di prestito con la formula della cessione del quinto della pensione.

La quota cedibile viene rilasciata dall’ente previdenziale su richiesta del pensionato, che non può delegare nessuno in questa richiesta. La quota cedibile deve essere rilasciata in formato originale e basteranno pochi giorni per ottenerla.

La quota cedibile, nel caso si tratti di un dipendente e non di un pensionato, prende il nome di certificato dello stipendio e ha la stessa identica funzione.

Quali informazioni contiene la quota cedibile? Elenchiamole:
 La vera e propria quota cedibile, ovvero la cifra massima che il pensionato potrà mensilmente rimborsare a fronte di un prestito. Tale somma non potrà superare il 20% dell’importo lordo della pensione.
– Il numero di quote cedibili già richieste; se ad esempio si è già attivato un prestito con una società finanziaria e si chiede una nuova quota cedibile per intraprendere una seconda cessione del quinto, la nuova società a cui ci rivolgiamo potrà chiedere spiegazioni.
– Nel caso ci siano altre cessioni del quinto in corso questo certificato riporta la quota cedibile precedente e già impegnata e gli stremi del piano di ammortamento, ovvero la sua data di inizio e di fine restituzione del prestito.

La quota cedibile, insieme ai documenti personali, sono le uniche documentazioni richiesti alle società che lavorano con i prestiti in cessione del quinto.
Una volta presentata la domanda, l’istituto erogante potrà erogare la liquidità richiesta nel giro di pochi giorni e senza alcuna richiesta di garanzia a tutela della restituzione del prestito di cui stiamo usufruendo.

Comment (0)

Leave a Comments