Miglior prestito: consigli

Oct 19, 2020 (0) comment

Quando si decide di contrarre un prestito è buona norma fare attenzione ad alcuni importanti aspetti, che elencheremo di seguito, al fine di evitare problemi con la finanziaria o l’Istituto bancario che vi ha erogato il finanziamento ma non solo.

Questi consigli ci aiuteranno a scegliere il prestito più conveniente per soddisfare le nostre necessità.

 

Alcuni consigli sono:
– Prestare particolarmente attenzione ai tassi, soprattutto al Taeg (tasso annuo effettivo globale). Solitamente è il Tan (tasso annuo nominale) che viene pubblicizzato e che può essere anche pari a zero. Il Tan però, contrariamente al Taeg, non comprende le spese di istruttoria, quelle di apertura della pratica, le spese di incasso delle rate, le spese per le assicurazioni e per gli altri servizi accessori legati al contratto di finanziamento. (Tan e Taeg)

– Se hai già tre finanziamenti in corso non chiederne un quarto. È meglio chiedere un finanziamento per consolidamento debiti, ovvero per un importo maggiore, e accorpare tutti gli impegni in corso.

– Studiare la propria capacità di restituzione del prestito. Indicativamente, il totale delle rate pagate non deve superare 1/3 del reddito familiare netto complessivo.

– Altra cosa importante prima di scegliere un finanziamento è leggere, prima della sottoscrizione, una copia del contratto in modo da poter verificare le clausole presenti.

– Inoltre, bisogna fare molta attenzione alla regolarità dei pagamenti delle rate e all’eventuale penale per ritardo in questi pagamenti. Il mancato pagamento, infatti, costa caro; si consideri che la dimenticanza del pagamento  di due rate consecutive può comportare l’iscrizione nelle centrali rischi e di conseguenza questo può comportare problemi in caso di sottoscrizione di altri contratti di finanziamento.

– È consigliabile richiedere diversi preventivi a società finanziarie differenti, per fare in modo di poter confrontare le varie opzioni e scegliere sempre quella più congeniale.

Prima di firmare un contratto, è quindi consigliabile tenere a mente questi pocchi consigli. E’ importante infine sapere che è possibile, entro 14 giorni, recedere dal contratto senza fornire alcuna giustificazione e senza spese.

Per saperne di più: prestiti on line e prestiti pensionati.

Comment (0)

Leave a Comments