Fasi nella cessione del quinto

Oct 18, 2020 (0) comment

 

La cessione del quinto è un prestito personale sicuro e comodo.

Sono molti i motivi che giustificano quest’affermazione: si tratta di un prestito garantito nel caso di dipendenti con un contratto di lavoro a tempo indeterminato, l’unico requisito è la presenza di un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Infatti, anche i dipendenti con segnalazioni o protesti possono ottenere il finanziamento se hanno un lavoro stabile.

 


 

Vediamo le fasi e la tempistica per ottenere una cessione del quinto:

1. Documentazione Cessione del Quinto

La prima fase della richiesta di prestiti con cessione del quinto consiste nella raccolta dei documenti necessari per giustificare la capacità di rimborso del prestito, ovvero, busta paga o pensione e copia dei documenti personali. In questo modo, la società finanziaria in questione è in grado di effettuare un preventivo personalizzato con la proposta di prestito.

2. Firma del contratto

Si tratta di tutto il procedimento dalla stampa e verifica del contratto, in tutte le parti, e la firma da parte del richiedente.

3. Notifica Cessione del Quinto

In questa fase, la società finanziaria procede a notificare all’amministrazione di competenza o datore di lavoro, la proposta sia finanziaria che assicurativa del prestito, oltre all’atto di benestare, ovvero un documento effettuato dalla banca erogante che contiene i principali parametri del contratto di cessione del quinto.

4. Liquidazione di Cessione del Quinto

Si tratta dell’ultima fase, quella successiva alla firma del contratto e la notifica, e consiste nell’erogazione della somma in questione. Questa avviene, generalmente, dopo un periodo che varia da 20 o 30 giorni successivi alla notifica.

 

Ti potrebbero anche interessare:

Prestiti pensionati Ipost

– Prestiti dipendenti statali

 

Comment (0)

Leave a Comments